Sfalci e pulizia cunette delle strade comunali

Come tutti gli anni è necessario procedere a realizzare lavori di sfalcio su strade extraurbane con l’intervento degli operatori del servizio Manutenzioni Strade e l’ausilio di alcune ditte esterne in quanto il numero e l’estensione delle stesse strade risulta considerevole.

La relazione del Responsabile dell’Ufficio Manutenzioni evidenzia che l’intervento da realizzare consiste nella bonifica e recupero delle aree interessate da vegetazione spontanea con sfalcio delle scarpate ed aree verdi e conseguente spurgo di cunette, fossi, tombini e ponticelli, il quale dovrà essere effettuato tra il mese di giugno e luglio per una volta su entrambi i lati della sede stradale per circa 70 chilometri lineari, mentre per quanto riguarda la pulizia e lo spurgo delle cunette dovrà essere effettuato nei mesi successivi su indicazione del responsabile del servizio.

La spesa prevista è di poco superiore a 24 mila euro.

 

In particolare lo sfalcio delle scarpate ed aree verdi da effettuarsi in almeno un intervento di sfalcio per ogni lato della strada su tutte le strade comunali. Dovranno essere effettuati interventi di bonifica e recupero delle scarpate stradali extraurbane interessate da vegetazione spontanea, compreso il taglio delle erbe con asporto dei residui vegetali, loro trasporto e smaltimento nel rispetto della normativa vigente in materia, nonché taglio di erba su cordoli e zanelle stradali.

Sarà altresì a carico della ditta affidataria dei lavori l’apposizione di adeguata segnaletica stradale e la cura della pulizia delle cunette e delle zanelle a lavoro eseguito. Tale intervento sarà effettuato su l’intera lunghezza stradale delle strade extraurbane su entrambi i lati di ogni strada per ogni sfalcio, nei mesi di maggio-luglio. L’esecuzione degli interventi dovrà avere inizio entro 5 giorni dalla comunicazione dell’Ufficio all’affidatario e dovranno essere completati nel più breve tempo possibile e comunque entro i successivi 60 (sessanta) giorni. Il lavoro deve essere effettuato di norma con mezzi meccanici con le caratteristiche di sicurezza opportunamente attrezzati; nei casi in cui non vi sia accessibilità ai mezzi meccanici il taglio può essere realizzato a mano.

L’Amministrazione si riserva comunque la facoltà di ordinare all’Impresa interventi di taglio erba in misura diversa da quella indicata. In ogni caso l’altezza dell’erba, in particolare nelle curve, nei tornanti e nelle aiuole spartitraffico non deve mai essere tale da arrecare intralcio alla viabilità e alla segnaletica stradale o costituire pericolo al transito veicolare. Lo sfalcio comprende inoltre la pulizia delle superfici interessate dal materiale sfalciato e da rifiuti di qualsiasi altra natura e dimensione.

 

Tutte le cunette delle strade esterne dovranno essere ripulite da foglie, detriti, terriccio, ecc secondo una larghezza idonea al corretto deflusso delle acque meteoriche. Dovrà essere garantito, durante la pulizia delle cunette, lo spurgo di eventuali pozzetti presenti e la corretta regimentazione delle acque verso gli stessi per il corretto deflusso delle acque. Il materiale di risulta dovrà essere rimosso e smaltito secondo la normativa vigente.

Contenuto inserito il 16/04/2014

Informazioni

Nome della tabella
Autore Ufficio Stampa

torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto
Questo sito è realizzato da Task secondo i principali canoni dell'accessibilità