Sacconi: Festa di S. Antonio e cerimonia di vestizione

Domenica 22 gennaio 2023 festa “esterna” di Sant’Antonio Abate alla Chiesa del Sacro Cuore detta dei “sacconi”

Alle ore 16,30 Santa Messa Cantata, benedizione e distribuzione dei panini benedetti e del Lunario campagnolo (calendario di Sant’Antonio) a cura della Confraternita del Santissimo Sacramento di Petriolo.

Ci sarà poi anche la vestizione dei “sacconi” che, rispettando la Regola del Fondatore San Vincenzo Maria Strambi, hanno partecipato alle sacre funzioni e alle processioni.

Il suggestivo rito della vestizione dei “sacconi” fa parte di quella tradizione medioevale che fu propria delle fiorenti Confraternite dei Flagellanti, Disciplinati o Battuti che avevano sede a Tolentino, San Ginesio, Ripatransone, Montalto, Ascoli Piceno ecc. tutte soppresse dalla repressione napoleonica.

Dalla sua rifondazione nel 1805 la Confraternita dei “sacconi” segue la Regola del Fondatore San Vincenzo Maria Strambi: promuovere il culto divino ed in particolare la musica sacra, avere cura del decoro della chiesa confraternale ed esercitare le opere di carità ed il suffragio dei defunti che non hanno parenti.

Particolare interesse, per il quale la Confraternita sabato 19 novembre 2022 a Torino presso la Reale Basilica di Superga, ha ricevuto il prestigioso Premio “Tutela del Patrimonio e delle Tradizioni” organizzato dall’Associazione Internazionale Regina Elena odv., suscita lo sforzo organizzativo per curare l’ensemble corale e strumentale che si è esibito di recente anche in Vaticano.

La presenza in confraternita di alcuni giovanissimi studenti che seguono con entusiasmo la liturgia “classica” e la vera musica sacra è motivo di speranza in questi difficili momenti che l’Italia e l’Europa stanno attraversando.

Contenuto inserito il 19/01/2023
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto
Questo sito è realizzato da Task secondo i principali canoni dell'accessibilità