Modificato il Piano particolareggiato C3 di contrada Pace

Il vigente Piano Regolatore Generale in adeguamento al P.P.A.R., approvato con delibera della Giunta della Regione Marche n. 33 del 09.01.1995, individua ad Est del Centro Storico, un’area classificata come “Zona C3 – Aree miste per residenza, servizi pubblici di tipo urbano e terziario avanzato”. Questa area trova attuazione attraverso la redazione di uno specifico piano particolareggiato di iniziativa pubblica.

A distanza di diversi anni dall’approvazione del Piano risulta ad oggi non completamente attuato, fatta eccezione per il comparto C1, avendo subito negli anni scorsi un rallentamento dovuto soprattutto alla pesante crisi economica che ha investito il nostro paese. Come noto, il territorio comunale è stato colpito da violenti terremoti che hanno danneggiato una larga parte del patrimonio edilizio esistente e che il processo di ricostruzione impatta sulle precedenti previsioni urbanistiche ed in particolare su quelle del Piano Pace. Quindi oggi è necessario procedere ad una rivisitazione ed all’adeguamento dell’impianto urbanistico del Piano Particolareggiato in c.da Pace per far fronte alle esigenze che si sono manifestate a seguito degli eventi sismici; l’adeguamento riguarda sia il sistema delle infrastrutture che la compagine residenziale ed extra residenziale ed è principalmente finalizzato a soddisfare le necessità legate alla realizzazione del nuovo campus scolastico, a servizio degli istituti cittadini per l’istruzione secondaria, ed alla costruzione delle abitazioni sostitutive delle Soluzioni Abitative di Emergenza SAE.

Pertanto sono state approvate alcune modifiche che riguardano: perimetro e volumetria assegnata ad alcuni ambiti; individuazione delle aree dove sorgeranno gli Istituti per le scuole superiori con l’inserimento all’interno del sistema delle strutture extra-residenziali della destinazione “US6 – Strutture per l’istruzione superiore”; individuazione delle aree ed assegnazione di volumetria all’ambito n. 13, dove saranno localizzati gli interventi ERAP sostitutivi delle Soluzioni Abitative di Emergenza – SAE; trasferimenti volumetrici tra il comparto C2 e il Comparto C1 secondo le previsioni della Delibera di Giunta Comunale n. 209 del 28.02.2018 e successive modifiche e aggiornamenti; rimodulazione delle aree per le opere di urbanizzazione; aggiornamento e revisione delle norme tecniche di attuazione; specificazione che la viabilità e i sottoservizi interni agli ambiti sono principalmente da considerarsi ad attuazione e gestione privata; modifica della percentuale di insediamento delle volumetrie residenziali ridefinite pari a 50,87%, e delle volumetrie extra-residenziali ridefinite pari a 49,13%.

E’ bene precisare che la variante complessivamente non muta la capacità edificatoria totale così come prevista nel Piano approvato e secondo gli indici ed i parametri indicati dal PRG, ma si limita ad effettuare delle modifiche all’interno dell’assetto generale del medesimo Piano; sono stati ricalcolati gli standards urbanistici in relazione alle quantità modificate degli insediamenti residenziali ed extraresidenziali, nelle percentuali sopra riportate.

Pertanto l’Amministrazione comunale ha adottato la variante al Piano Particolareggiato Contrada Pace – C3.

Contenuto inserito il 25/03/2019

Informazioni

Nome della tabella
Autore Ufficio Stampa

torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto
Questo sito è realizzato da Task secondo i principali canoni dell'accessibilità