La Partita del Cuore

L’Assessore allo Sport Fausto Pezzanesi in accordo con il Sindaco Giuseppe Pezzanesi e l’Amministrazione comunale promuovono la nuova edizione dell’evento sportivo “La nostra partita del cuore”, terzo memorial “Stefano Pieroni”.

L’appuntamento è per sabato 14 settembre. Fischio d’inizio alle ore 16.30 allo Stadio della Vittoria di Tolentino. L’ingresso libero e aperto a tutti. Tutti gli incassi saranno devoluti per sostenere l’acquisto di arredi sportivi e un progetto di solidarietà a cura dell’Ufficio Servizi Sociali.

Questa edizione 2019 di questo evento benefico vede la partecipazione diretta dell’A.C. Merano e dell’amministrazione comunale della città altoatesina che hanno promosso una serie di iniziative che ha consentito di raccogliere 15 mila euro che saranno utilizzati per acquistare attrezzature sportive che consentiranno il completamento della struttura polisportiva realizzata da Suning e Inter in viale Vittorio Veneto e intitolata a “Roberto Gattari”.

Infatti in questi giorni si è svolta la conferenza stampa  della società sportiva AC Merano, in merito alla conclusione della raccolta fondi per i terremotati del comune di Tolentino.

Alla presenza dell’Assessore  allo sport Nerio Zaccaria e dei  vertici della società, il presidente onorario Giancarmine Tollis, ha comunicato l´esito della raccolta dei fondi che verranno destinati al comune di Tolentino per il completamento degli impianti sportivi distrutti dal terremoto dell´agosto 2017.

Attraverso l’iniziativa benefica della AC Merano, che ha  coinvolto le società di calcio amatoriale del triveneto, ovvero Muggia, Padova e Schio, è stata raccolta  la cifra di 15.000 euro che sarà consegnata sabato 14 settembre nelle mani del sindaco di Tolentino da una delegazione di oltre 50 persone in una cerimonia ufficiale al termine di una partita di calcio fra le rappresentative del triveneto ed il Tolentino.

Tornando alla Nostra Partita del Cuore, quarto memorial dedicato a Stefano Pieroni, è un originale torneo di calcio di solidarietà che si tiene a Tolentino da diversi anni: scenderanno in campo per questa edizione le Glorie Cremisi che sfideranno la Rappresentativa Nord Est (Merano, Murgia, Padova e Schio).

Sarà l’occasione per tutti di trascorrere un pomeriggio in allegria, con tanto divertimento e sorprese anche per i più piccoli.

A presentare saranno Ester de Troia e Luca Romagnoli.

Previsti animazione e merenda per tutti. Dopo l’Inno Nazionale, il parroco di San Catervo Don Gianni impartirà la benedizione e la Madrina della manifestazione Sara Passarini darà il calcio d’inizio.

Si ringraziano per la collaborazione AC Merano, Giancarmine Tollis, Comune di Merano, Assessore Nerio zaccaria, Alberto Marcelletti, Don Gianni parroco di San catervo, l’AIA sez. Macerata, UST Tolentino, CRI Tolentino, Canale 14, Multiradio, Tonico Service, il centro stampa comunale, il Gruppo comunale di Protezione Civile e quanti hanno collaborato per la buona riuscita della manifestazione.

Un invito alla partecipazione cittadina ad un evento dedicato alla beneficenza e al calcio, molto divertente, con il coinvolgimento delle Glorie del Tolentino.

Il tutto con lo scopo benefico di sostenere un progetto di solidarietà volta ad assistere famiglie tolentinati che si trovano in situazione di disagio o come in questo caso per acquistare arredi che saranno montati all’interno dello spazio polivalente “Roberto Gattari”. Un esempio da dare ai nostri figli – come hanno ricordato gli organizzatori – in una società in cui sport, salute, formazione e beneficienza perdono pian piano di importanza per dare spazi a cose più futili e meno rilevanti.

Il programma della Nostra Partita del Cuore, quarto memorial Stefano Pieroni è stato presentato nel corso di una conferenza stampa dal Sindaco Giuseppe Pezzanesi, dall’Assessore allo Sport Fausto Pezzanesi.

Contenuto inserito il 12/09/2019

Informazioni

Nome della tabella
Autore Ufficio Stampa

torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto
Questo sito è realizzato da Task secondo i principali canoni dell'accessibilità