“Bisogni, sogni, speranze dei bambini”. Seminario di studio

L’Ambito Territoriale Sociale XVI con il patrocinio del Comune di Tolentino e dei Comuni della Comunità Montana dei Monti Azzurri in collaborazione con la Goccia Onlus e l’Area Vasta n. 3 dell’Asur Marche organizza il seminario di studio “Bisogni, sogni, speranze dei bambini” che si terrà venerdì 28 novembre, dalle ore 9.30 alle ore 13.00 all’Auditorium della Biblioteca Filelfica, in largo Fidi.

Questo il programma degli interventi e gli argomenti trattati: ore 9.15 Giuseppe Pezzanesi Presidente del Comitato dei Sindaci dell’Ambito Territoriale Sociale 16 e Sindaco di Tolentino, Giampiero Feliciotti, Presidente della Comunità Montana dei Monti Azzurri di San Ginesio. Alle ore 10 Paolo Minnucci Dirigente PF Coord. Politiche Sociali e Politiche per l’inclusione sociale “Il quadro istituzionale generale a favore della famiglia. I centri per la famiglia e nuove prospettive”. Alle ore 10.30 Valewrio Valeriani Coordinatore Ambito Territoriale Sociale 16, 17 e 18 “La realtà territoriale dell’ATS XVI: modalità operative, servizi presenti e prospettive future”. Ore 11.00 Angela Cesaretti psicologa, Oriana Quintili psicologa, Maria Pia Branchiesi assistente sociale, Roberto Castellini pediatra “Criticità, attivazione della rete e buone prassi per la presa in carico dei bambini e della famiglia”.

Alle ore 12.00 Paolo Carassi Presidente Associazione “La Goccia Onlus” “Genitorialità accogliente nella relazione pubblico e privato sociale”.

Alle ore 12.30 Roberto Androni pedagogista e referente educativo Associazione “La Goccia Onlus” “Dal convegno al percorso di sensibilizzazione e formazione dell’accoglienza “Diventare Genitori Accoglienti”. Alle ore 12.45 dibattito.

E’ stato richiesto l’accreditamento dell’evento formativo all’Ordine degli Assistenti Sociali della Regione Marche.

Contenuto inserito il 21/11/2014

Informazioni

Nome della tabella
Autore Ufficio Stampa

torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto
Questo sito è realizzato da Task secondo i principali canoni dell'accessibilità