AVVISO PER L’ASSEGNAZIONE DI BUONI SPESA PER L’ACQUISTO DI PRODOTTI ALIMENTARI, PER LA CURA DELLA PERSONA E DI PRIMA NECESSITA’ O DI CONTRIBUTO PER UTENZE DOMESTICHE E/O PER IL CANONE DI LOCAZIONE PER EMERGENZA COVID-19

Considerando il periodo difficile che stanno attraversando tante famiglie – informano il Sindaco Giuseppe Pezzanesi e l’Assessore alle Politiche Sociali Francesco Pio Colosi – tenendo conto anche della normativa di riferimento, è intenzione del Comune emettere buoni spesa nominali a favore di soggetti in difficoltà economica per effetto dell’emergenza COVID-19, per l’acquisto di prodotti alimentari e per l’igiene della persona e della casa e di beni di prima necessità oppure per l’erogazione di un contributo per il pagamento delle bollette delle utenze domestiche e/o per il canone di locazione. Ci auguriamo che questi buoni spesa o contributi possano essere di aiuto per tutte quelle persone che si trovano in difficoltà o situazioni di disagio economico derivanti dalla crisi scatenata dalla pandemia.

Si ricorda che il beneficio ha carattere di una-tantum.

Per accedere alla richiesta del buono spesa e/o gli interessati dovranno compilare il modulo reso disponibile su apposita piattaforma collegandosi al link https://voucher.sicare.it/ dal computer o dal cellulare e compilando scrupolosamente tutti i campi indicati. Non sarà possibile presentare la domanda in forma cartacea.

Alla domanda va allegato il documento di identità anche in formato foto.

L’istanza dovrà essere presentata solo ed esclusivamente da uno dei componenti il nucleo familiare.

Per nucleo familiare si intende quello composto da tutte le persone risultanti dallo stato di famiglia anagrafico rilasciato dal Comune di residenza.

In caso di soggetti anagraficamente appartenenti ad un medesimo nucleo familiare ma domiciliati in luoghi diversi, può presentare domanda solo un componente del nucleo familiare.

In caso di coniugi, non legalmente separati residenti in luoghi diversi, può presentare domanda uno solo dei 2 coniugi.

Qualora si ravvisasse la presenza di domande di più componenti appartenenti ad un medesimo nucleo familiare, sarà considerata valida esclusivamente la prima domanda in ordine di presentazione temporale.

Compilare con attenzione la domanda. Una volta confermata non è più modificabile.

I Servizi Sociali si riservano la possibilità di valutare situazioni particolari in deroga a quanto disposto dai suddetti criteri di priorità.

A seguito dell’istruttoria della domanda presentata tramite piattaforma on-line l’Ufficio provvederà ad assegnare il buono quantificandone l’importo.

Alla validazione della domanda da parte dei Servizi Sociali il richiedente riceve un voucher elettronico dell’importo riconosciuto virtualmente dentro la tessera sanitaria.

Tale importo, anche in più soluzioni, potrà essere speso negli esercizi commerciali aderenti come da elenco presente sulla predetta piattaforma.

Al momento dell’emissione dello scontrino in cassa sarà necessario presentare la propria tessera sanitaria confermando l’esito della singola operazione con il PIN che si riceverà nell’area personale del portale al momento dell’assegnazione del voucher all’atto della scansione della tessera sanitaria da parte del negoziante. In alternativa è possibile stampare il voucher nella sezione “Buoni Spesa” dell’utente.

Gli acquisti potranno essere effettuati esclusivamente negli esercizi commerciali indicati nell’elenco pubblicato nel sito del Comune di Tolentino, comunque in corso di incremento.

Con i soldi del buono potranno essere acquistati esclusivamente generi alimentari e di prima necessità.

Il presente bando è aperto fino al 31 marzo 2022, presso gli esercizi commerciali che hanno aderito all’iniziativa.

Possono presentare domanda i cittadini residenti che si trovano nelle seguenti situazioni di bisogno derivanti dall’emergenza Coronavirus, con il seguente ordine di priorità:

  1. i nuclei familiari o persone sole, già a carico del Servizio Sociale per situazioni di criticità, fragilità, multiproblematicità, disabilità, minori, patologie, non beneficiari di forme di sostegno economico quali: Reddito di Cittadinanza, pensione di cittadinanza, contributo per l’affitto, Naspi, cassa integrazione ordinaria, cassa integrazione straordinaria, cassa integrazione in deroga, oppure che usufruiscono di prestazioni non significative dal punto di vista del reddito;
  2. persone in difficoltà economica, anche momentanea, a causa dell’emergenza Coronavirus.

Le richieste pervenute al Comune, al fine di rafforzare le attività di controllo, verranno portate a conoscenza delle associazioni del Terzo Settore che si occupano di contrasto alla povertà, per la segnalazione di eventuali anomalie;

Entità dei buoni spesa:

€ 150,00 per nucleo monofamiliare

€ 250,00 per nucleo di due o più persone adulte

€ 100,00 per ogni figlio minore fino ad un massimo di € 600,00 a famiglia

 

Controlli

Il Comune di Tolentino effettuerà i dovuti controlli, anche a campione, circa la veridicità delle dichiarazioni sostitutive rese ai fini della partecipazione al presente avviso, anche richiedendo la produzione di specifica documentazione, non appena le direttive nazionali consentiranno la normale ripresa delle attività. I controlli sulle autocertificazioni verranno effettuati dai competenti uffici in collaborazione con la Guardia di Finanza. Si ricorda che, a norma degli artt. 75 e 76 del D.P.R.28/12/2000, n.445 e successive modificazioni e integrazioni, chi rilascia dichiarazioni mendaci è punito ai sensi del codice penale e delle leggi speciali in materia.

 

Contenuto inserito il 23/09/2021

Informazioni

Nome della tabella
Autore Ufficio Stampa

torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto
Questo sito è realizzato da Task secondo i principali canoni dell'accessibilità