Ancora successo di pubblico e grande spettacolo per la 24° edizione della Rievocazione Storica della Battaglia di Tolentino

Voglio ringraziare innanzitutto tutti i soci e collaboratori dell’Associazione Tolentino 815 – sottolinea la Presidente Patrizia Francioni Scisciani – che hanno lavorato i tempi strettissimi per l’organizzazione, ancora una volta impeccabile, di questa 24esima edizione della Rievocazione. Un abbraccio a tutti i rievocatori che hanno accettato il nostro invito e in grande numero sono venuti a Tolentino e che con la loro partecipazione hanno contribuito a rendere l’evento molto emozionante. Il mio sentimento di stima e riconoscenza, inoltre, va al signor Questore di Macerata e alla Fanfara a Cavallo della Polizia di Stato che con le loro esibizioni hanno arricchito in maniera straordinaria la Notte 815 e la parata di tutti i gruppi storici. Un ringraziamento all’Amministrazione comunale, alla Regione Marche, agli sponsor e a quanti hanno collaborato per la buona riuscita della rievocazione e infine un abbraccio a tutti gli spettatori che, sfidando le condizioni meteo, hanno comunque deciso di venire a visitare gli accampamenti e ad assistere alla battaglia.

Sono stati presenti circa 400 rievocatori provenienti da tutta Italia e da altre nazioni europee come la Germania, la Francia, la Slovacchia e la Repubblica Ceca. Diverse decine di chilogrammi di polvere nera esplosa durante le due giornate della rievocazione. Questi alcuni dei numeri che possono rendere l’idea del grande successo registrato dalla 24° edizione della rievocazione storica della Battaglia di Tolentino, combattuta, nei pressi del Castello della Rancia, il 2 e 3 maggio del 1815 dalle truppe franco-napoletane del Re di Napoli Gioacchino Murat e dagli austriaci comandati dal Barone Federico Bianchi e considerata dagli storici come il primo scontro per l’indipendenza d’Italia.

Tanti i turisti, provenienti da tutta Italia, che hanno scelto Tolentino per trascorrere il fine settimana, apprezzando anche l’offerta turistica, culturale, l’ospitalità delle strutture ricettive e la prelibatezza delle tipicità enogastronomiche.

Il Comandate di Campo Gianfranco Ruello, nelle due giornate, ha diretto in maniera impeccabile i due eserciti che hanno dato vita ad una rievocazione molto spettacolare che, in maniera fedele, ha riproposto al pubblico, in maniera molto emozionante, le fasi salienti delle due giornate della battaglia, sino alla sfortunata e inopportuna ritirata di Gioacchino Murat che ha portato alla disfatta delle sue truppe. I gruppi storici che hanno partecipato non si sono risparmiati e hanno proposto varie movimentazioni come i “carrèe” o le formazioni a “riccio”. Il tutto è stato reso ancora più spettacolare grazie alle cariche a cavallo del 2° Cavalleggeri e dal crepito delle armi ad avancarica a pietra focaia e dai colpi di cannone che hanno echeggiato nella valle del Chienti come più di duecento anni fa.

Pubblico delle grandi occasioni anche in piazza della Libertà per la parata e il saluto alle autorità da parte di tutti i gruppi storici con il concerto della Fanfara a Cavallo della Polizia di Stato.

Le manifestazioni della rievocazione storica della Battaglia di Tolentino sono state promosse dall’Associazione Tolentino815 e dal Comune di Tolentino con il contributo e patrocinio della Regione Marche, della ASSM spa – Terme di Santa Lucia – AeM, Associazione Diaframma Zero, dell’Associazione Marchigiana Rievocazioni Storiche.

Contenuto inserito il 09/05/2022

Informazioni

Nome della tabella
Autore Ufficio Stampa

torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto
Questo sito è realizzato da Task secondo i principali canoni dell'accessibilità