Comunicati Stampa

Via Lauretana: firmato l’accordo

In linea con la programmazione turistica regionale per raggiungere l’obiettivo di rafforzare il posizionamento turistico delle Marche, saranno attuate azioni per l’incremento e la destagionalizzazione dei flussi turistici attraverso la creazione e valorizzazione dei clusters tematici.

Per questo è indispensabile, attraverso il coordinamento degli attori pubblici e privati interessati e la promozione di approcci di rete, passare dalla logica dell’itinerario monotematico ad una valorizzazione sistemica delle risorse relative ad alcune destinazioni-prodotto, diverse fra loro e identificate in relazione al potenziale appeal per i target turistici di riferimento. Avvantaggiandosi delle azioni di sostegno all’integrazione delle filiere culturali, turistiche e dello spettacolo la Regione Marche ha individuato il cluster di prodotto riguardante la “Spiritualità e Meditazione – il turismo religioso nelle Marche: reti e itinerari sul territorio”.

L’intervento in questione si colloca nell’ambito dell’Obiettivo Specifico 17 “Sostegno alla fruizione integrata delle risorse culturali e naturali e alla promozione delle destinazioni turistiche”, ed in particolare si riferisce all’azione 17.1.3.B.1 “I Cammini Lauretani”, che nell’ambito della valorizzazione dell’offerta turistica legata al turismo religioso, mira al recupero del tracciato della cinquecentesca Via Lauretana (da Loreto ad Assisi e per il tratto marchigiano fino a Colfiorito, nel contesto più ampio dei Cammini Lauretani, considerati come l’insieme degli itinerari che storicamente sono stati percorsi dai pellegrini verso la Santa Casa di Maria di Loreto) e mira a valorizzare la Via Lauretana attraverso la messa in sicurezza del tracciato, la segnaletica e la valorizzazione e promozione del cammino come offerta turistico-culturale.

Per attuare le prime azioni concrete per promuovere il progetto della Via Lauretana, si è costituito nel 2010, il Tavolo di Concertazione per il Recupero e la Valorizzazione della Via Lauretana, con rappresentanti nominati nell’ambito della Conferenza Episcopale Marchigiana, della Fondazione Cassa di Risparmio di Loreto, della Fondazione Cassa di Risparmio della Provincia di Macerata,, dell’Associazione dei Comuni Marchigiani (Anci Marche), dell’Associazione Via Lauretana.

Successivamente, è stato costituito il DCE “Cammini Lauretani”, che avvalendosi del contributo regionale ha sviluppato, grazie al suo ampio partenariato, azioni di sensibilizzazione, animazione e creazione di servizi, favorendo la maturazione nel territorio della rilevanza dell’iniziativa.

La scheda Mapo approvata prevede che l’azione persegua i seguenti obiettivi:

recuperare e valorizzare tratti significativi della “Via Lauretana” (cinquecentesca Strada Regia Postale);

valorizzare il lavoro svolto nell’ambito del Distretto Culturale Evoluto “I Cammini Lauretani”, azione strategica della Programmazione Regionale (Marche 2020), come “contenitore” unitario capace di unire territori, patrimoni e proposte, nonché di promuovere flussi turistici da Loreto verso altri importanti luoghi della spiritualità e della fede;

promuovere lo sviluppo dell’offerta ricettiva e del patrimonio culturale del territorio;

inserire la Via Lauretana nell’ambito della Rete Europea degli itinerari e Cammini Religiosi Europei, anche guardando al suo sviluppo nella Macro Regione Adriatico Jonica;

Tra le attività previste vi sono:

recupero e/o nuova progettazione di tratti della “Via Lauretana” (cinquecentesca Strada Regia o Postale), nel percorso marchigiano Colfiorito-Serravalle-Muccia-Camerino-Belforte-Tolentino-Macerata-Recanati-Loreto: studi e approfondimenti storico, culturali, urbanistici, ambientali; progettazione esecutiva;

animazione del territorio, messa in sicurezza, segnaletica e manutenzione;

azioni di sostegno al pellegrinaggio ed al turismo religioso: animazione, comunicazione. Promozione del marchio lauretano e sviluppo di supporti basati sulle nuove tecnologie, valorizzando reti e risorse generate dal Distretto Culturale Evoluto “I Cammini Lauretani”;

sviluppo di un’ampia e rappresentativa rete di territorio, innovativa e diffusa, volta ad offrire servizi turistico-culturali al flusso di pellegrinaggio diretto al Santuario di Loreto;

proposte ed azioni volte al riconoscimento dei “Cammini Lauretani” come Itinerario Culturale Europeo.

La scheda Mapo inoltre individua come soggetto capofila il Comune di Loreto, come soggetti coinvolti Regione Marche, Comune di Loreto, Conferenza Episcopale Marchigiana e altri soggetti aderenti al Tavolo dì concertazione per il recupero e la valorizzazione della Via Lauretana, anche in collaborazione con Enti, Fondazione “Mastrocola”, Fondazione “Vaticano Il” ed Associazione Via Lauretana, e quali soggetti attuatori e beneficiari, i comuni e altri enti pubblici e soggetti pubblico-privati coinvolti nel progetto, in partenariato tra loro.

L’Associazione via Lauretana che ha sede presso il Comune di Tolentino, è stata fondata nel gennaio 2008 avendo come soci i Comuni di Belforte del Chienti, Caldarola, Camerino, Camporotondo di Fiastrone, Cessapalombo, Montecassiano, Muccia, Valfornace, Pieve Torina, Pollenza, San Ginesio, Serrapetrona, Serravalle di Chienti, Tolentino, Visso, le Comunità Montane “Marca di Camerino” e “Monti Azzurri”; la Comunità Agostiniana di San Nicola di Tolentino, l’Accademia Filelfica di Tolentino; la Fondazione Giustiniani Bandini di Tolentino. Il suo scopo è recuperare e valorizzare l’antico itinerario che percorrevano i pellegrini lungo la storica via di collegamento tra luoghi simbolo della cristianità: Roma e Loreto (passando per Assisi). Tra gli obiettivi perseguiti dall’Associazione c’è anche quello di inserire l’itinerario nei grandi percorsi europei della fede, per sviluppare la ricerca di un turismo più consapevole, attento alle esigenze della spiritualità e sensibile alla natura, alle tradizioni, agli aspetti culturali di paesi e città ancora a misura d’uomo.

La DGR n. 1331 del 03/11/2016 ha ripartito le risorse relative all’intervento 17.1 “Valorizzazione turistica dei cluster attraverso interventi ed eventi di qualificazione dei prodotti e dei territori”, prevedendo per l’azione dei Cammini Lauretani una dotazione finanziaria pari a € 1.100.000,00 suddiviso quanto a € 900.000,00 nel codice 092 “Protezione, sviluppo e promozione di beni turistici pubblici” e quanto a€ 200.000,00 nel codice 093 “Sviluppo e promozione di serviti turistici pubblici”.

Presso la Regione Marche si è tenuto un incontro con il Comune di Loreto e con il Comune di Tolentino in rappresentanza dell’Associazione Via Lauretana per la definizione delle fasi operative e amministrative volte all’attivazione dell’azione del POR FESR 2014/2020. Con Decisione UE C(2017) n. 8948 del 19/12/2017 è stata approvata la prima modifica del Programma Operativo Regionale (POR) 2014-2020 della Regione Marche avvenuta a seguito delle risorse addizionali assegnate nell’ambito della politica di coesione alle quattro Regioni colpite dal sisma 2016/2017;

In tale atto è previsto nel nuovo asse dedicato alle risorse aggiuntive stanziate per la zona del cratere,l’azione29.1cheoltrea prevedere il finanziamento degli interventi previsti nel Piano straordinario per lo sviluppo e la promozione e la valorizzazione delle Marche per la X legislatura di cui alla DA n.64/2017, prevede la possibilità di finanziare anche azioni volte alla valorizzazione di alcuni cluster tematici tra tematismi previsti dal Piano regionale del turismo che maggiormente possono stimolare la ripresa del flusso turistico nei territori colpiti dal sisma.

E’ stata inviata successivamente alla PF Programmazione nazionale e comunitaria una scheda Mapo per l’intervento30.1.2 denominato “Valorizzazione dei Cammini Lauretani nell’area colpita dal sisma” che prevede di destinare fondi al recupero e alla valorizzazione dei tratti significativi della “Via Lauretana” (cinquecentesca Strada Regia Postale) che attraversano i territori dell’area del cratere e alla promozione dell’offerta ricettiva e del patrimonio culturale del territorio colpito dal sisma per un importo pari a € 2.500.000,00.

In questa cornice si inserisce la centralità del cluster riguardante la “Spiritualità e meditazione” ovvero il turismo religioso nelle Marche con le sue reti ed itinerari sul territorio anche alla luce del recente inserimento della Via Lauretana all’interno dell’Atlante Digitale dei Cammini d’Italia in linea anche con quanto previsto dal Piano stralcio “Cultura e turismo” del Fondo di Sviluppo e Coesione 2014-2020di cui alla Delibera Cipe n.3del 01 Maggio 2016, intervento riguardantei Cammini Religiosi di San Francesco,San Benedetto e Santa Scolastica(scheda 31) all’interno dei quali è stata inserita la Via Lauretana come progetto interregionale tra Marche e Umbria.

L’iniziativa del Mibact, nata sulla scorta dell’Anno Nazionale dei Cammini2016, di creare un portale dedicato ai Cammini che attraversano tutte le Regioni d’Italia fornisce, per la prima volta, una visione di insieme dei percorsi che attraversano il nostro Paese, e permette di conoscere le connessioni tra i vari itinerari con nuove modalità di percorribilità. L’implementazione e lo sviluppo di nuovi modelli di fruizione e gestione sostenibile garantiranno e favoriranno l’integrazione ambientale-paesaggistica, con attività agricole, artigianali e turistico culturali del sistema Paese così come indicato nel Piano Strategico del Turismo 2017- 2022.

Presso il Palazzo Apostolico di Loreto si ètenuta la riunione del Tavolo di concertazione sullo stato dell’arte e le prospettive della Via Lauretana e dei Cammini Lauretani al quale è stata invitata anche la Regione Marche. In quell’occasione sono state presentate le principali linee di azione riguardanti il progetto preliminare inerente l’intervento previsto dal POR FESR per un ammontare totale di €1.100.000,00.

In quell’occasione è stata anche avanzata l’ipotesi di prevedere due progetti preliminari stralcio, uno riguardante l’intervento inserito nel POR FESR di cui alla DGR n.891/2017 da €1.100.000,00 e un secondo riguardante la possibilità di realizzare azioni specifiche nei territori del cratere, prevedendo quindi una ulteriore dotazione finanziaria da allocare sulla misura 29.1 dell’Asse 8 del POR FESR 2014-2020 di cui alla DGR n.1221/2017;

Nella successiva riunione del Tavolo di concertazione allargato alla Regione Marche e a tutti i Comuni facenti parte l’Associazione Via Lauretana è stata condivisa l’ipotesi che il Comune di Loreto in qualità di capofila presentasse alla Regione due progetti preliminari: uno subito finanziabile con fondi già a disposizione dell’azione17.1.3.B.1 ed un secondo da finanziare eventualmente con l’azione 29.1 dell’Asse 8 di cui alla DGR n. 1221/2017;

Preso atto di quanto previsto dalla Regione Marche che con la suddetta deliberazione della Giunta ha previsto di approvare il progetto di valorizzazione del tracciato della Via Lauretana, cinquecentesca strada postale, in base a quanto presentato dal capofila del progetto, Comune di Loreto e di stanziare la somma di 1.100.000,00 euro a finanziamento del medesimo che prevede due misure, la prima delle quali (che ha come comune responsabile quello di Tolentino) ha come finalità quella di valorizzare il tracciato della via e la sua fruibilità per un importo di 900mila euro e la seconda (che ha come comune responsabile quello di Loreto) ha come finalità quella di valorizzare la Via Lauretana e i Cammini Lauretani per un importo di 200mila euro.

Preso atto inoltre che la medesima deliberazione prevede la sottoscrizione di un accordo tra i tre enti coinvolti (Regione Marche, Comune di Loreto come capofila e Comune di Tolentino) secondo lo schema di atto che viene allegato alla presente deliberazione per farne parte integrante e sostanziale, la Giunta municipale del Comune di Tolentino ha deliberato:

di prendere atto che la Regione Marche, con la deliberazione della Giunta n. 416 del 03/04/2018, ha previsto di approvare il progetto di valorizzazione del tracciato della Via Lauretana, cinquecentesca strada postale, in base a quanto presentato dal capofila del progetto, Comune di Loreto e di stanziare la somma di 1.100.000,00 euro a finanziamento del medesimo in due annualità di pari importo; di dare atto che la detta deliberazione prevede due misure, la prima delle quali (che ha come comune responsabile quello di Tolentino) ha come finalità quella di valorizzare il tracciato della via e la sua fruibilità per un importo di 900mila euro e la seconda (che ha come comune responsabile quello di Loreto) ha come finalità quella di valorizzare la Via Lauretana e i Cammini Lauretani per un importo di 200mila euro;

di approvare lo schema di accordo tra i tre enti coinvolti (Regione Marche, Comune di Loreto come capofila e Comune di Tolentino) che verrà sottoscritto dal Sindaco.

Informazioni

Data di pubblicazione16/05/2018
AutoreUfficio Stampa
Condividi
Logo del SINP - Sistema Informativo della provincia di Macerata
Il Comune di Tolentino
aderisce al SINP e al Centro Servizi Territoriale
della provincia di Macerata