Importante accordo tra Comune e ASSM e Conceria del Chienti per la mitigazione degli impatti ambientali

Nel corso di una conferenza stampa, il Sindaco di Tolentino Giuseppe Pezzanesi ha illustrato un documento di intenti sottoscritto dall’Amministrazione comunale, dall’ASSM spa e dalla nuova società che ha rilevato e gestisce la Conceria del Chienti.
Nello specifico il documento prevede una serie di interventi per la mitigazione degli impatti ambientali, lo studio di autoproduzione di energia elettrica e la sistemazione dell’antica conceria Mercorelli per l’istituzione di uno spazio museale sulla lavorazione conciaria che a Tolentino ha una importante, quanto storica, tradizione.

Questi, nello specifico, gli intenti per lo sviluppo sostenibile dell’attività conciaria nel Comune di Tolentino tra Conceria del Chienti spa (in liquidazione), JH Conceria del Chienti spa, Conceria del Chienti Project Società Cooperativa, Comune di Tolentino, Azienda Specializzata Settore Multiservizi spa.

Intervento determinante rispetto al problema dell’emissioni dei cattivi odori riguarderà la vasca di equalizzazione, individuata dagli Enti preposti come la maggior causa di emissioni: sarà realizzata una copertura della vasca con aspirazione forzata e trattamento dell’aria emessa con bio-filtro per un ulteriore abbattimento degli odori. Avvio progetto entro il 31/12/2014 e termine previsto entro il 30/04/2015.

E’ in avanzata fase di studio un progetto per la cogenerazione di energia, il quale consentirà di raggiungere elevati livelli di economicità dell’impianto ed un concreto risparmio di risorse primarie, attraverso un processo di trasformazione dell’energia primaria (metano) in energia utile (energia elettrica, calore).Contemporaneamente, sono in via di elaborazione piani di sfruttamento dell’energia idroelettrica, mediante interventi mirati sul corso del fiume Chienti, particolarmente vocato, per caratteristiche e geomorfologia, a questo tipo di fruizione. L’intervento consentirà una consistente riduzione dei livelli di immissione in atmosfera di Co2 ed impegnerà la Società ad una concreta opera di bonifica del corso idrico, nel tratto interessato dalle opere. Avvio progetto entro il 31/12/2014 e termine previsto entro il 31/5/2015.

Al fine di incidere in maniera consistente sull’impatto ambientale della produzione aziendale, è stata avviata la partecipazione al Progetto Podeba, per il quale è iniziata una prima fase di sperimentazione operativa che proseguirà con uno specifico accordo di programma con importanti partner e con ENEA (che ne curerà il coordinamento). La realizzazione del progetto comporta una rivisitazione del ciclo produttivo nel senso della eco-sostenibilità e del raggiungimento di elevati standard qualitativi della produzione. In particolare, quanto al primo aspetto coinvolto, il progetto permetterà una consistente riduzione delle emissioni odorifere mediante utilizzo di prodotti e metodologie ecosostenibili per il trattamento e la concia delle pelli.

Attivazione fase biologica depurazione: il primo intervento a breve termine in merito al miglioramento delle acque scaricate sarà l’attivazione della fase biologica dell’impianto, in aggiunta all’attuale trattamento chimico-fisico. Progetto avviato e termine previsto entro il 31/12/2014.

E’ prevista, in sostituzione dell’attuale trattamento con acqua ossigenata, l’installazione di un sistema di abbattimento dei solfuri nei calcinai con un impianto ad ossigeno liquido, sicuramente più efficiente e performante in termini di dosaggi e controllo della reazione; tale impianto garantirà una resa maggiore ed una neutralizzazione più rapida e sicura dei solfuri, garantendo una ulteriore riduzione delle emissioni diffuse maleodoranti. Avvio progetto entro il 31/03/2015 e termine previsto entro il 30/06/2015.

Impianti idroelettrici: progetto di recupero delle risorse energetiche tramite l’utilizzo delle acque del fiume Chienti, siano esse derivate o di scarico di centrali idroelettriche esistenti, o da nuove captazioni, per produzione di energia elettrica da fonte idroelettrica. Il Chienti è un corso d’acqua particolarmente vocato, visti gli impianti già presenti da anni, ad essere utilizzato per la autoproduzione di energia elettrica. Tale attività sarà inoltre propedeutica al risanamento dell’alveo fluviale del Chienti. Avvio progetto entro il 31/07/2015 e termine previsto entro il 31/12/2016.

Il documento di intenti prevede anche di promuovere ed eventualmente realizzare il recupero strutturale dell’ex conceria “Mercorelli” da adibire in parte a museo del settore ed in parte a scopi culturali e sociali.

Sia il Comune di Tolentino che l’Assm spa che la Conceria del Chienti hanno ritenuto necessario manifestare l’impegno delle parti a porre in essere tutte le attività ed iniziative utili a promuovere ed attuare la riduzione dell’impatto ambientale del complesso industriale conciario di Tolentino attraverso alcuni specifici interventi e quindi si è provveduto a costituire una comunione di intenti fra le parti al fine di addivenire, tramite una collaborazione fattiva, alla predisposizione condivisa di tutte le iniziative necessarie al raggiungimento degli obiettivi.

Il Comune di Tolentino – ha sottolineato il Sindaco Giuseppe Pezzanesi – ha in animo di attivare tutti gli strumenti che possano rendersi utili ad agevolare il processo di modernizzazione dello stabilimento industriale per l’attività conciaria in Tolentino con particolare riferimento all’abbattimento significativo dell’impatto ambientale. L’ingresso di nuovi capitali nella Conceria del Chienti permetterà una più ampia operazione di ristrutturazione aziendale comportando, altresì, la riorganizzazione della produzione e delle attività lavorative con lo scopo di migliorare l’efficienza energetica e produttiva e al contempo, di ridurre gli impatti dell’azienda sulle matrici ambientali coinvolte. Inoltre, la nostra Assm – ha concluso il Sindaco – si mette a disposizione del sistema conceria con tutte le proprie conoscenze tecnico-scientifiche – nell’ambito delle proprie competenze – per la realizzazione dei progetti individuati e in particolare si impegna a prestare la propria collaborazione tecnica per il ripristino delle “briglie” site nel fiume Chienti nel tratto tra lo stabilimento della Conceria del Chienti ed il proprio Depuratore.

Presenti alla conferenza stampa, oltre al Sindaco Pezzanesi, l’Assessore alle Attività Produttive Orietta Leonori, i Consiglieri Francesco Pio Colosi e Alessandto Massi, il Segretario generale del Comune di Tolentino Sergio Morosi, il Presidente Stefano Gobbi, l’Amministratore delegato Graziano Natali, i Consiglieri Rosalia Calcagnini e Orietta Ciccioli dell’ASSM spa e in rappresentanza della Conceria del Chienti l’Amministratore delegato Marco Luppa, Antonio Pavanelli e Maurizio Scagnetti Presidente della Cooperativa dei dipendenti.

Contenuto inserito il 06/08/2014

Informazioni

Nome della tabella
Autore Ufficio Stampa

torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto
Questo sito è realizzato da Task secondo i principali canoni dell'accessibilità